Agnone




Agnone


dista 90 km dal campeggio
Arroccata sulle colline a nord della città di Isernia, tra boschi di quercia e di pino, troviamo l'incantevole cittadina di Agnone, circondata da ampie praterie coltivate ad ulivo e vigneto.
Secondo la tradizione, Agnone è sorta sulle rovine dell'antica città sannitica Aquilonia, distrutta dai romani, e i diversi reperti archeologici, come la stele funeraria di Vibia Bonitas conservata al Teatro Italo Argentino, paiono confermare questa tesi.
E' soprattutto nota per l'antichissima Fonderia Pontificia Campanaria Martinelli, azienda a conduzione familiare più antica d'Europa e seconda al mondo, fondata nell'anno 1000, che si tramanda di padre in figlio l'arte della costruzione delle campane e una delle pochissime che possono fregiarsi del marchio pontificio. Accanto alla fonderia vi è la sede del Museo internazionale della campana, unico museo italiano completamente dedicato alla lavorazione della campana, e all'interno del quale sono conservati pezzi di storia della fonderia, a partire dal Medioevo fino al presente. Nel reticolo delle vie che si intersecano nel piccolo borgo, risalta l'architettura di evidente stampo veneziano, e si possono ammirare le tipiche botteghe artigiane e le piccole statue raffiguranti i caratteristici leoni della Serenissima.
Da visitare la chiesa di San Marco evangelista, fondata nel XII secolo ed arricchita da un grandioso portale rinascimentale, e la chiesa di s. Francesco, del 1300, considerata monumento nazionale. Accanto alla chiesa c'è l'ex convento dei Padri Conventuali, con un bellissimo chiostro ora adibito a biblioteca comunale; la chiesa di s. Emidio del XIV secolo, e la piazza del Plebiscito, nella quale confluiscono sette strade che partono da altrettante zone del borgo antico.
La gastronomia e i prodotti tipici locali, insieme alla cordialità degli abitanti ed esercenti del borgo, fanno di Agnone una meta da raggiungere, per una immersione nella storia e nelle tradizioni più genuine del Molise